scarsa affluenza alle urne

" L'ALTRA ITALIA "

Che cos’è questo “partito invisibile”?

 

Noi vogliamo rappresentare, in primo luogo, quei milioni di elettori che non si esprimono: quei milioni di persone che, quasi con disprezzo, vengono fatte rientrare nelle superficiali e burocratiche definizioni di “mancata affluenza” e "schede bianche".

 

E' mai possibile credere che tutta questa gente sia completamente priva di “volontà” politica”? Certamente no. Ma il non votare, purtroppo, è un atto inconsapevole di autolesionismo che, da un lato, favorisce indirettamente i soliti partiti (le cui percentuali vengono calcolate sul numero di voti validi), e, dall’altro, esclude chi lo compie da ogni considerazione.

 

Il simbolo “IO NON VOTO” vuole rappresentare un concreto punto di riferimento per “l’altra Italia”, quella non influente, quella ignorata e mortificata dalla politica, anche perché vive nel più completo e comprensibile disinteresse verso il sistema politico che, peraltro, ricambia pienamente tale disinteresse.

 

Il simbolo “IO NON VOTO” vuole perseguire il principale obiettivo di risvegliare il popolo astensionista, convincerlo a recarsi in massa ai seggi con la convinta motivazione di ribadire anche formalmente, nelle urne, quel messaggio “IO NON VOTO” con il quale, finora, quei milioni di italiani, comunque, si sono già espressi.

 

FINALMENTE POTRAI ASTENERTI ANDANDO A VOTARE !

 

Quella che a prima vista potrebbe apparire una contraddizione, non lo è affatto: non si chiede, infatti, di non andare alle urne ma, al contrario, si chiede di andare ad esprimere, nelle urne, la propria volontà di non votare, di dire “no” a questo modo di chiederci il ”permesso” di comandare..

Pin It

Sostienici

Siamo fuori dalla CASTA e, quindi, non abbiamo le risorse pubbliche per sostenere la campagna elettorale. Possiamo contare solo sui contributi volontari : aiutaci, come puoi, attraverso una donazione, anche simbolica, sul nostro conto online che è gestito in modo onesto e assolutamente trasparente.

Newsletter

Intervista al Prof. Mannheimer

Noi siamo la differenza

Su questo sito usiamo i cookies. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.