la maggioranza silenziosa

LA MAGGIORANZA SILENZIOSA

E’ sotto gli occhi di tutti che la politica attuale è diventata una lotta furibonda per la gestione interessata del potere. C’è un fossato sempre più profondo che separa, da un lato, la politica e i partiti e, dall’altro, una gran parte dell’Italia reale, quella costituita, soprattutto, dal popolo del "non voto", cioè, da oltre 20 milioni di cittadini che abitualmente non si esprimono rinunciando, più o meno consapevolmente, a un diritto costituzionalmente garantito.

 

Il popolo del "non voto" non ha una propria rappresentanza nelle Istituzioni e nemmeno una precisa connotazione : è il popolo dei giovani, degli scettici, degli indifferenti, degli umiliati, dei diffidenti, degli sfrattati, degli emarginati, degli ammalati, dei precari, dei disoccupati, dei delusi, dei demotivati, degli arrabbiati.

Ma è anche il popolo delle schede bianche, corrispondenti ad un ulteriore 3-4% medio dei votanti, cioè, oltre un milione di persone che, pur recandosi alle urne, non possono o non vogliono esprimersi. In totale, sicuramente, il primo "partito" d’Italia: il vero "partito unico". Ma da chi è rappresentato e quanto conta questo partito invisibile? Nulla, non conta nulla ! Anzi, la sua assenza ingrassa gli altri partiti.

 

Da sempre, infatti, in Italia, moltissimi cittadini sono costretti a subire passivamente le scelte dei Governi che si alternano nella guida del Paese privilegiando, come è noto, gli interessi di una ristretta oligarchia formata dai cosiddetti "poteri forti", dalle corporazioni, dai comitati d’affari o dai gruppi sociali organizzati che condizionano l’attività legislativa ottenendo, molto spesso, leggi parziali e inique.

 

Per il futuro, se non si reagisce, la prospettiva è ancora peggiore, a prescindere da quale schieramento avrà vinto le elezioni. Infatti, nessuna delle principali coalizioni appare credibile, soprattutto perché negli ultimi anni, hanno provato a governare l’Italia, in particolare, negli ultimi 15 anni, con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti.

 

Tale situazione è diventata insopportabile ed è arrivato il momento di provare concretamente a contrastare questo sistema politico deteriorato che disprezza le reali esigenze della maggior parte dei cittadini.

 

Pin It

Sostienici

Siamo fuori dalla CASTA e, quindi, non abbiamo le risorse pubbliche per sostenere la campagna elettorale. Possiamo contare solo sui contributi volontari : aiutaci, come puoi, attraverso una donazione, anche simbolica, sul nostro conto online che è gestito in modo onesto e assolutamente trasparente.

Newsletter

Intervista al Prof. Mannheimer

Noi siamo la differenza

Su questo sito usiamo i cookies. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.