PER OTTENERE DIGNITA' ISTITUZIONALE E CONTROLLARE DALL'INTERNO

L'obiettivo è quello di entrare a far parte del Parlamento con un nuovo soggetto che svolga un rigoroso e trasparente controllo politico attraverso un gruppo di persone di assoluta indipendenza e imparzialità.

 

Una sorta di “Grande Fratello”, a simbolica similitudine di un metodo molto efficace che consente un controllo continuo e implacabile. Un controllo assolutamente disinteressato e indipendente, quindi, molto diverso da quello svolto, in modo latitante, da qualunque Authority (...di nomina parlamentare !) oppure, in modo palesemente non obiettivo, da qualsiasi opposizione che mai potrà essere imparziale proprio perché interessata, innanzitutto, alla (ri)conquista del potere.

 

Sarà, così, possibile far nascere un punto di riferimento veramente credibile, che si dedichi esclusivamente a svolgere, nell’unico modo democraticamente possibile, cioè, dall’interno del sistema, ogni forma di controllo, comunicazione e contrasto delle gravissime iniquità provocate da una cattiva gestione del potere, individuandole, rendendole pubbliche (una sorta di “candid camera” e “gabibbo istituzionale”) e cercando di contrastarne gli effetti deleteri sulla vita della gente che viene ogni giorno penalizzata da tali effetti. Quante situazioni scandalose, oggi, vengono risolte soltanto perché ne ha parlato la TV ?

 

In sostanza, gli organi parlamentari eventualmente eletti come espressione diretta della gente comune e in reciproco contatto con essa, senza l’intermediazione dei partiti, potranno essere determinanti, con la forza dei numeri, affinchè vengano varate leggi chiare, semplici, eque ed equilibrate, nell’interesse di tutte le categorie sociali e non soltanto delle lobbyes, dei comitati d’affari, delle corporazioni e dei gruppi sociali organizzati.

 

I rappresentanti della lista “IO NON VOTO” cercheranno con ogni mezzo di impedire i “soliti inciuci” facendo emergere i risvolti ignoti che esistono “dietro le quinte” del sistema di potere.

 

I parlamentari sono quasi mille ma, in realtà, solo in pochi possono influire nelle decisioni riguardanti la libertà e l’eguaglianza dei cittadini perché gli altri, i cosiddetti “peones”, avendo come principale obiettivo la propria riconferma nella successiva legislatura, si guardano bene dall’apparire indisciplinati rispetto alle implacabili regole interne della formazione politica che li ha portati in Parlamento attraverso una nomina diretta avvenuta all'atto della presentazione ufficiale delle liste bloccate, quindi, un mese prima della data delle elezioni che, pertanto, servono solo come formale atto di ratifica da parte dei cittadini di scelte operate da altri.

 

Al contrario, i rappresentanti eventualmente eletti per la lista civica nazionale “IO NON VOTO” saranno politicamente e moralmente liberi e, quindi, potranno concretamente tutelare gli interessi di ogni categoria di cittadini senza subire pressioni o condizionamenti e cercando, da un lato, di eliminare le suddette iniquità e, dall’altro, di far ripristinare la libertà di informazione, oggi compromessa, quale presupposto per la difesa dei diritti della gente.

Pin It

Sostienici

Siamo fuori dalla CASTA e, quindi, non abbiamo le risorse pubbliche per sostenere la campagna elettorale. Possiamo contare solo sui contributi volontari : aiutaci, come puoi, attraverso una donazione, anche simbolica, sul nostro conto online che è gestito in modo onesto e assolutamente trasparente.

Newsletter

Intervista al Prof. Mannheimer

Noi siamo la differenza

Su questo sito usiamo i cookies. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.